Giovedi, 10 marzo 2011 14: 49

Operazioni di stoccaggio e trasporto

Vota questo gioco
(Voto 1)

Memorizzazione

La coltivazione e la raccolta dei raccolti e la produzione di bestiame è stata a lungo riconosciuta come una delle occupazioni più antiche e importanti del mondo. L'agricoltura e l'allevamento oggi sono tanto diversi quanto le numerose colture, fibre e bestiame che vengono prodotti. Ad un estremo, l'unità agricola può essere costituita da un'unica famiglia che coltiva il terreno e pianta e raccoglie il raccolto, il tutto a mano su un'area limitata. L'estremo opposto comprende grandi aziende agricole che coprono vaste aree altamente meccanizzate, che utilizzano macchinari, attrezzature e strutture sofisticate. Lo stesso vale per la conservazione di alimenti e fibre. Lo stoccaggio dei prodotti agricoli può essere tanto rudimentale quanto semplici capanne e fosse scavate a mano, quanto complesso quanto torreggianti silos, bunker, bidoni e unità refrigerate.

Pericoli e loro prevenzione

I prodotti agricoli come cereali, fieno, frutta, noci, verdure e fibre vegetali vengono spesso immagazzinati per il successivo consumo umano e animale o per la vendita alla popolazione in generale o ai produttori. Lo stoccaggio dei prodotti agricoli prima della spedizione al mercato può avvenire in una varietà di strutture: fosse, bunker, bidoni, silos, unità refrigerate, carri, vagoni, fienili e vagoni ferroviari, per citarne alcuni. Nonostante la diversità dei prodotti immagazzinati e delle strutture di stoccaggio, esistono pericoli comuni al processo di stoccaggio:

Cadute e caduta di oggetti

Le cadute possono verificarsi dall'alto o allo stesso livello. Nel caso di cassonetti, silos, fienili e altre strutture di stoccaggio, le cadute dall'alto si verificano più spesso da e all'interno di strutture di stoccaggio. Nella maggior parte dei casi la causa è rappresentata da tetti non custoditi, aperture nel pavimento, scale, solai e pozzi, scale da arrampicata o sosta su aree di lavoro rialzate come una piattaforma non protetta. Le cadute dall'alto possono anche derivare dall'arrampicata su o giù dall'unità di trasporto (ad es. carri, carri e trattori). Le cadute dallo stesso livello si verificano da superfici scivolose, inciampando su oggetti o essere spinti da un oggetto in movimento. La protezione contro le cadute include misure come:

  • fornitura di cinture di sicurezza, imbracature, cavi di sicurezza e stivali di sicurezza
  • installazione di parapetti, fermapiede, scale per gatti o tavole striscianti su tetti inclinati
  • aperture del pavimento custodite, soppalchi e pozzi
  • utilizzo della normale salita e discesa delle scale, predisposizione di corrimano su entrambi i lati e applicazione di strisce antisdrucciolo ove necessario
  • mantenere i pavimenti in buone condizioni, privi di superfici irregolari, buche e accumuli di rifiuti o sostanze scivolose
  • fornitura di appigli su scale permanenti, piattaforme di guardia e pianerottoli
  • mantenere in buone condizioni le scale a pioli o di estensione e formare i dipendenti sul loro utilizzo.

 

I prodotti agricoli possono essere immagazzinati sfusi in una struttura o imballati, insaccati, imballati o imballati. Lo stoccaggio sfuso è spesso associato a cereali come grano, mais o soia. I prodotti confezionati, insaccati, imballati o imballati includono fieno, paglia, verdure, cereali e mangimi. Le cadute di materiali si verificano in tutti i tipi di stoccaggio. Il crollo di generi alimentari impilati non fissati, materiali sopraelevati e pile di merci sono spesso causa di lesioni. I dipendenti dovrebbero essere addestrati al corretto accatastamento delle merci per prevenirne il collasso. I datori di lavoro e i dirigenti devono monitorare il posto di lavoro per verificarne la conformità.

Spazi confinati

I prodotti agricoli possono essere immagazzinati in due tipi di strutture: quelle che contengono abbastanza ossigeno per sostenere la vita, come fienili, carri aperti e carri, e quelle che non lo contengono, come alcuni silos, serbatoi e unità di refrigerazione. Questi ultimi sono spazi confinati, e vanno trattati con le opportune precauzioni. Il livello di ossigeno deve essere monitorato prima dell'ingresso e, se necessario, deve essere utilizzata un'unità di respirazione ad aria compressa o autonoma; qualcun altro dovrebbe essere a portata di mano. Il soffocamento può verificarsi anche in entrambi i tipi di struttura se le merci che contiene hanno le caratteristiche di un fluido. Questo è comunemente associato a cereali e alimenti simili. L'operaio muore per annegamento. Nei cassoni per cereali è pratica comune che un lavoratore agricolo entri nel cassone a causa di difficoltà di carico o scarico, spesso causate da una condizione del grano con conseguente intasamento. I lavoratori che tentano di alleviare la situazione liberando il grano possono volontariamente camminare sul grano colmato. Possono cadere ed essere coperti dal grano o essere risucchiati se l'attrezzatura di carico o scarico è in funzione. Possono anche verificarsi ponti ai lati di tali strutture, nel qual caso un lavoratore può entrare per abbattere il materiale che si attacca ai lati e rimanere inghiottito quando il materiale cede. Un sistema di lockout/tagout e una protezione anticaduta come una cintura di sicurezza e una fune sono essenziali se i lavoratori devono accedere a questo tipo di struttura. La sicurezza dei bambini è di particolare interesse. Spesso curiosi, giocosi e desiderosi di svolgere le faccende degli adulti, sono attratti da tali strutture e i risultati sono troppo spesso fatali.

Frutta e verdura sono spesso conservate in celle frigorifere prima della spedizione al mercato. Come indicato nel paragrafo precedente, a seconda del tipo di unità, la cella frigorifera può essere considerata uno spazio confinato e deve essere monitorata per il contenuto di ossigeno. Altri rischi includono il congelamento e le lesioni indotte dal freddo o la morte per perdita di temperatura corporea a seguito di un'esposizione prolungata al freddo. Indossare indumenti protettivi personali adeguati alla temperatura all'interno dell'unità di conservazione frigorifera.

Gas e veleni

A seconda del contenuto di umidità del prodotto quando viene immagazzinato e delle condizioni atmosferiche e di altro tipo, i mangimi, i cereali e le fibre possono produrre gas pericolosi. Tali gas includono monossido di carbonio (CO), anidride carbonica (CO2) e ossidi di azoto (NOx), alcuni dei quali possono causare la morte in pochi minuti. Ciò è particolarmente importante anche se le merci sono immagazzinate in una struttura in cui i gas non letali possono accumularsi a livelli pericolosi, sostituendo l'ossigeno. Se esiste il potenziale per la produzione di gas, è necessario eseguire il monitoraggio dei gas. Inoltre, gli alimenti e i mangimi possono essere stati spruzzati o trattati con un pesticida durante il periodo di crescita per uccidere erbacce, insetti o malattie, o durante il processo di conservazione per ridurre il deterioramento o danni causati da muffe, spore o insetti. Ciò può aumentare i pericoli della produzione di gas, dell'inalazione di polveri e della manipolazione del prodotto. I lavoratori dovrebbero prestare particolare attenzione a indossare i DPI a seconda della natura e della longevità del trattamento, del prodotto utilizzato e delle indicazioni sull'etichetta.

Pericoli della macchina

Le strutture di stoccaggio possono contenere una varietà di macchinari per il trasporto del prodotto. Questi spaziano da trasportatori a nastro ea rulli a soffianti, coclee, slitte e altri dispositivi simili per la movimentazione del prodotto, ciascuno con la propria fonte di alimentazione. I pericoli e le precauzioni adeguate includono:

  • Punti di contatto formati da cinghie, pulegge e ingranaggi. I lavoratori agricoli dovrebbero essere protetti dai punti di contatto e di taglio mediante un'adeguata protezione attorno al punto di potenziale contatto.
  • Elementi di fissaggio per cinture sporgenti, viti di fermo, chiavi, bulloni e scanalature. Le viti di fissaggio, le chiavi o i bulloni sporgenti sugli alberi rotanti devono essere svasati, incassati o protetti. Gli elementi di fissaggio della cintura devono essere ispezionati e riparati.
  • Punti di taglio causati da bracci del volano, coclee e loro alloggiamenti, raggi di pulegge, manovelle e leve. Questi dovrebbero essere custoditi o chiusi.
  • Contatto con trasmissione in movimento o elementi elettrici. Questi dovrebbero essere custoditi o chiusi.
  • Avviamento involontario di macchinari o attrezzature. Dovrebbe essere implementato e applicato un sistema per bloccare o etichettare le apparecchiature prima della manutenzione o della riparazione.
  • Indumenti larghi o capelli che si attorcigliano o si impigliano nelle aste. Gli indumenti larghi, sfilacciati o con fili pendenti non devono mai essere indossati. Devono essere indossati altri indumenti protettivi personali e scarpe adeguate all'attività lavorativa.
  • Rumore eccessivo. L'esposizione al rumore dovrebbe essere monitorata e, se necessario, dovrebbero essere adottati controlli amministrativi, ingegneristici e/o di protezione personale.

 

I dipendenti devono essere formati e consapevoli dei pericoli, delle norme di sicurezza di base e dei metodi di lavoro sicuri.

Risultati di salute

I lavoratori agricoli che sono coinvolti nella manipolazione dei prodotti agricoli per lo stoccaggio sono a rischio di disturbi respiratori. L'esposizione a una varietà di polveri, gas, sostanze chimiche, silice, spore fungine ed endotossine può provocare danni ai polmoni. Recenti studi collegano i disturbi polmonari causati da queste sostanze ai lavoratori che manipolano grano, cotone, lino, canapa, fieno e tabacco. Pertanto le popolazioni a rischio sono in tutto il mondo. I disturbi polmonari agricoli hanno molti nomi comuni, alcuni dei quali includono: asma professionale, polmone del contadino, malattia del tabacco verde, polmone bruno, sindrome tossica da polvere organica, malattia del riempitore o dello scaricatore di silos, bronchite e ostruzione delle vie aeree. I sintomi possono inizialmente manifestarsi come caratteristici dell'influenza (brividi, febbre, tosse, mal di testa, mialgie e difficoltà respiratorie). Ciò è particolarmente vero per le polveri organiche. La prevenzione delle disfunzioni polmonari dovrebbe includere una valutazione dell'ambiente del lavoratore, programmi di promozione della salute mirati alla prevenzione primaria e l'uso di respiratori di protezione individuale e altri dispositivi di protezione basati sulla valutazione ambientale.

Operazioni di trasporto

Anche se può sembrare semplice, il trasporto delle merci al mercato è spesso complesso e pericoloso quanto la coltivazione e lo stoccaggio del raccolto. Il trasporto dei prodotti al mercato è tanto diversificato quanto i tipi di operazioni agricole. Il trasporto può variare da merci trasportate da esseri umani e bestiame, a essere trasportate da semplici dispositivi meccanici come biciclette e carri trainati da animali, essere trainate da attrezzature meccaniche complesse come grandi carri e carri trainati da trattori, all'uso del trasporto commerciale sistemi, che includono grandi camion, autobus, treni e aeroplani. Man mano che la popolazione mondiale aumenta e le aree urbane crescono, i viaggi su strada di attrezzature agricole e attrezzi per l'allevamento sono aumentati. Negli Stati Uniti, secondo il National Safety Council (NSC), 8,000 trattori agricoli e altri veicoli agricoli sono stati coinvolti in incidenti stradali nel 1992 (NSC 1993). Molte aziende agricole si stanno consolidando ed espandendo acquisendo o affittando una serie di piccole aziende agricole che sono tipicamente sparse e non adiacenti. Uno studio del 1991 in Ohio ha mostrato che il 79% delle aziende agricole intervistate operava in più località (Bean e Lawrence 1992).

Pericoli e loro prevenzione

Anche se ciascuna delle modalità di trasporto sopra citate avrà i suoi rischi unici, è la mescolanza del traffico civile con macchinari e attrezzature per il trasporto agricolo che è di grande preoccupazione. L'aumento degli spostamenti su strada delle macchine agricole ha determinato un maggior numero di collisioni tra autoveicoli e macchine agricole a movimento più lento. Le attrezzature agricole e gli attrezzi agricoli possono essere più larghi della larghezza della strada. A causa della pressione di piantare al momento giusto per garantire un raccolto o un raccolto e portare il raccolto al mercato o al luogo di stoccaggio il più rapidamente possibile, le macchine agricole devono spesso viaggiare sulle strade durante i periodi di oscurità, la mattina presto o la sera.

Uno studio approfondito dei codici di tutti i 50 stati negli Stati Uniti ha rivelato che i requisiti di illuminazione e segnaletica variano notevolmente da stato a stato. Questa diversità nei requisiti non comunica un messaggio coerente ai conducenti di autoveicoli (Eicher 1993). Velocità più elevate di altri veicoli combinate con illuminazione o segnaletica inadeguate delle attrezzature agricole sono spesso una combinazione mortale. Un recente studio negli Stati Uniti ha rilevato che i tipi di incidente più comuni sono il posteriore, l'incontro laterale, il passaggio laterale, l'angolo, la testa, l'arretramento e altro. Nel 20% degli 803 incidenti tra due veicoli studiati, il veicolo agricolo è stato colpito da un angolo. Nel 28% degli incidenti, il veicolo agricolo è stato urtato lateralmente (15% incontro e 13% sorpasso). Il 15% degli incidenti consisteva in tamponamenti (4%), frontali (3%) e in retromarcia (25%). Il restante 1993% erano incidenti causati da qualcosa di diverso da un veicolo in movimento (ad esempio, un veicolo parcheggiato, un pedone, un animale e così via) (Glascock et al. XNUMX).

Il bestiame è utilizzato in molte parti del mondo come "cavallo" per trasportare i prodotti agricoli. Sebbene le bestie da soma siano generalmente affidabili, la maggior parte sono daltoniche, hanno istinti territoriali e materni, reagiscono in modo indipendente e inaspettato e sono di grande forza. Tali animali hanno causato incidenti stradali. Le cadute da macchine agricole e attrezzi da allevamento sono comuni.

I seguenti principi generali di sicurezza si applicano alle operazioni di trasporto:

  • Le regole del traffico locale, i regolamenti o le leggi dovrebbero essere appresi e rispettati.
  • Non dovrebbero essere ammessi passeggeri o passeggeri diversi da quelli necessari per l'espletamento delle funzioni di trasporto e scarico.
  • I veicoli devono rimanere il più vicino possibile al ciglio della strada, per quanto le condizioni della strada lo consentano.
  • Il passaggio di altri veicoli (in movimento o parcheggiati) e di pedoni deve essere effettuato con cautela.
  • I veicoli in panne dovrebbero essere spostati fuori strada se possibile.
  • Tutti i contrassegni e le luci su macchinari e attrezzature devono essere mantenuti e puliti.
  • La guida non dovrebbe mai essere fatta sotto l'effetto di alcol o droghe.

 

Leggi e regolamenti possono dettare lo stato di illuminazione e segnaletica accettabili. Tuttavia, molti di questi regolamenti descrivono solo gli standard minimi accettabili. A meno che tali normative non vietino specificamente il retrofit e l'aggiunta di illuminazione e segnaletica aggiuntive, gli agricoltori dovrebbero prendere in considerazione l'aggiunta di tali dispositivi. È importante che tali dispositivi di illuminazione e segnalazione siano installati non solo su mezzi semoventi ma anche su attrezzature che possono essere trainate o trainate.

Le luci sono particolarmente critiche per il movimento al tramonto, all'alba e durante la notte delle attrezzature agricole. Se il mezzo agricolo dispone di una fonte di alimentazione, si dovrebbe considerare di avere, come minimo: due luci di testa, due luci di posizione posteriori, due indicatori di direzione e due luci di stop.

Le luci posteriori, gli indicatori di direzione e le luci dei freni possono essere incorporate in singole unità o possono essere collegate come entità separate. Gli standard per tali dispositivi possono essere trovati attraverso organizzazioni di standardizzazione come l'American Society of Agricultural Engineers (ASAE), l'American National Standards Institute (ANSI), il Comitato europeo per la standardizzazione (CEN) e l'Organizzazione internazionale per la standardizzazione (ISO) .

Se il mezzo agricolo non dispone di una fonte di alimentazione, possono essere utilizzate luci a batteria, anche se non altrettanto efficaci. Molte di queste luci sono disponibili in commercio in una varietà di tipi (allagati, lampeggianti, rotanti e stroboscopici) e dimensioni. Se è impossibile ottenere questi dispositivi, possono essere utilizzati riflettori, bandiere e altri materiali alternativi discussi di seguito.

Oggi sono disponibili molti nuovi materiali fluorescenti retroriflettenti per aiutare a contrassegnare i veicoli agricoli per una maggiore visibilità. Sono prodotti in toppe o strisce in una varietà di colori. Consultare le normative locali per i colori o le combinazioni di colori accettabili.

I materiali fluorescenti forniscono un'eccellente visibilità diurna facendo affidamento sulla radiazione solare per le loro proprietà di emissione di luce. Una complessa reazione fotochimica ha luogo quando i pigmenti fluorescenti assorbono la radiazione solare non visibile e riemettono l'energia sotto forma di una lunghezza d'onda maggiore della luce. In un certo senso, i materiali fluorescenti sembrano "brillare" durante il giorno e appaiono più luminosi dei colori convenzionali nelle stesse condizioni di luce. Lo svantaggio principale dei materiali fluorescenti è il loro deterioramento con l'esposizione prolungata alla radiazione solare.

La riflessione è un elemento della vista. Le lunghezze d'onda della luce colpiscono un oggetto e vengono assorbite o rimbalzate in tutte le direzioni (riflessione diffusa) o con un angolo esattamente opposto all'angolo con cui la luce ha colpito l'oggetto (riflessione speculare). La retroriflessione è molto simile alla riflessione speculare; tuttavia, la luce viene riflessa direttamente verso la sorgente luminosa. Esistono tre forme principali di materiali retroriflettenti, ciascuno con un diverso grado di retroriflessione in base a come sono stati fabbricati. Sono presentati qui in ordine crescente di retroriflessione: lente chiusa (spesso chiamata grado ingegneristico o ID di tipo), lente incapsulata (alta intensità) e angolo del cubo (grado diamantato, prismatico, DOT C2 o Tipo IIIB). Questi materiali retroriflettenti sono eccellenti per l'identificazione visiva notturna. Questi materiali sono anche di grande aiuto nella definizione delle estremità degli attrezzi agricoli. In questa applicazione, strisce di materiale retroriflettente e fluorescente lungo tutta la larghezza del macchinario, davanti e dietro, comunicano meglio ai conducenti di altri veicoli non agricoli la larghezza effettiva dell'attrezzatura.

Il caratteristico triangolo rosso con un centro giallo-arancio viene utilizzato negli Stati Uniti, in Canada e in molte altre parti del mondo per designare una classe di veicoli come "a movimento lento". Ciò significa che il veicolo percorre meno di 40 km all'ora sulla carreggiata. In genere, altri veicoli viaggiano molto più velocemente e la differenza di velocità può comportare un errore di valutazione da parte del conducente del veicolo più veloce, compromettendo la capacità del conducente di fermarsi in tempo per evitare un incidente. Questo emblema o un sostituto accettabile dovrebbe essere sempre utilizzato.

Risultati di salute

I lavoratori agricoli coinvolti nel trasporto di prodotti agricoli possono essere a rischio di disturbi respiratori. L'esposizione a una varietà di polveri, sostanze chimiche, silice, spore fungine ed endotossine può causare danni ai polmoni. Ciò dipende in qualche modo dal fatto che il veicolo di trasporto abbia una cabina chiusa e dal fatto che l'operatore si impegni nel processo di carico e scarico. Se il veicolo di trasporto è stato utilizzato nel processo di applicazione di pesticidi, i pesticidi potrebbero essere presenti e intrappolati all'interno della cabina, a meno che non disponga di un sistema di filtraggio dell'aria. Tuttavia, i sintomi possono inizialmente manifestarsi come caratteristici dell'influenza. Ciò è particolarmente vero per le polveri organiche. La prevenzione delle disfunzioni polmonari dovrebbe includere una valutazione dell'ambiente del lavoratore, programmi di promozione della salute mirati alla prevenzione primaria e l'uso di maschere di protezione individuale, respiratori e altri dispositivi di protezione.

 

Di ritorno

Leggi 5200 volte Ultima modifica Martedì, Giugno 28 2011 08: 08

" DISCLAIMER: L'ILO non si assume alcuna responsabilità per i contenuti presentati su questo portale Web presentati in una lingua diversa dall'inglese, che è la lingua utilizzata per la produzione iniziale e la revisione tra pari del contenuto originale. Alcune statistiche non sono state aggiornate da allora la produzione della 4a edizione dell'Enciclopedia (1998)."

Contenuti